Aiutare gli infermieri a diventare più sani: i ricercatori esplorano i limiti delle risorse sul posto di lavoro

- Dec 04, 2019-

1

Brisbane, Australia - Gli ambienti di lavoro difficili rendono difficile per gli infermieri adottare abitudini più sane, anche quando sono disponibili risorse incentrate sul benessere, secondo un recente studio dell'Università del Queensland.

I ricercatori hanno analizzato 47 infermieri che lavorano in ospedali metropolitani separati in Australia durante un intervento pilota di tre mesi destinato a promuovere migliori abitudini alimentari e di esercizio fisico. La maggioranza delle partecipanti erano donne che lavoravano a tempo pieno e più della metà lavorava almeno un turno durante la notte.

Sono state prese le misurazioni del corpo di ogni infermiera e i partecipanti hanno completato i questionari in cui è stato chiesto loro di relazionarsi con la propria salute e interesse ad abbracciare comportamenti più sani e supporto sociale disponibile. Infine, ai partecipanti è stato chiesto di stabilire obiettivi di salute realistici.

I partecipanti hanno utilizzato un accelerometro per sette giorni e hanno avuto accesso a pedometri, un'app per smartphone e un gruppo Facebook durante l'intervento. Le misurazioni sono state prese di nuovo dopo tre mesi e con un follow-up di sei mesi e questionari simili sono stati completati.

I ricercatori hanno scoperto che sebbene il consumo di frutta e verdura delle infermiere sia aumentato in modo significativo, i livelli di attività fisica sono leggermente diminuiti. Gli infermieri hanno riferito che era più facile cambiare dieta piuttosto che diventare più fisicamente attivi e hanno indicato la mancanza di tempo e la mancanza di attrattiva delle risorse fornite come possibili ragioni della discrepanza.

"La complessità dell'ambiente di lavoro degli infermieri limita il numero di programmi sul posto di lavoro per aiutarli a raggiungere e mantenere uno stile di vita sano", ha detto Luciana Torquati, autrice principale e collega onoraria presso la School of Human Movement and Nutrition Sciences dell'Università del Queensland 8 comunicato stampa. "L'obiettivo di questo studio era di valutare e comprendere i fattori chiave per superare gli ostacoli alla creazione di programmi per aiutarli a cambiare comportamenti insalubri."

Lo studio è stato pubblicato nell'edizione novembre-dicembre del Journal of Nutrition Education and Behaviour .